LA REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO HA BISOGNO DELLA PACE!

ORRORI E ATROCITA’ INDICIBILI IN R.D.C.

Dal 1996, la Repubblica Democratica del Congo, RDC in sigla, sta vivendo la scena di tutti gli orrori e le atrocità indicibili.

Nella notte del 15 ottobre 2014, 30 persone sono state massacrate nei quartieri di Kadu e Ngadi a Beni, est della RDC.

Il quartiere Ngadi si trova proprio accanto ai campi militari delle FARDC (Forze Armate della Repubblica Democratica del Congo) e la MONUSCO (Missione dell’ONU per la Stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo, in sigla MONUSCO. Più grande missione del mondo).
Dal 1996, nonostante la presenza della MONUSCO, la RDC è sempre aggredita dai gruppi armati in provenienza del Ruanda, Uganda e Burundi con il sostegno estero e il sostegno delle multinazionali.
Le donne e i bambini sono le prime vittime di questi orrori e queste atrocità. Già più di 6.000.000 di congolesi sono morti nel silenzio della comunità internazionale e quello dei media.

Mentre colui che si dice Presidente della Repubblica Democratica del Congo, Hippolyte KANAMBE, alias “Joseph KABILA”, dalla tribune dell'ONU, cito: “Sono lieto di dirvi oggi che la RDC è di nuovo un paese in piedi, un paese dove la pace ritrovata si consolida ogni giorno”, Giovedi, 25 settembre 2014, in occasione del 69° dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite tenutasi a New York, pretendeva avere pacificato il paese, ecco in immagini ciò che smentisce il suo discorso ogni giorno.

José Yango W'Etshiko “yajovin52@ymail.com” 17 Ottobre 2014 [hinterland1]

Foto di Samy MISONIA

Quì di seguito alcune immagini, scelte tra le "meno atroci" delle numerose pervenute.










Commenti

Post popolari in questo blog

ORARIO ESTIVO SS.MESSE FESTIVE Nella città di COMO

Avvisi dal 25 marzo al 1 aprile

Avvisi dal 17 al 24 Settembre